Il millesimo 2014 a Bordeaux


Condizioni metereologiche


La stagione 2014 ha beneficiato di un tempo piuttosto clemente, in particolare a settembre, fatto che ha del tutto segnato quest’annata. I frutti hanno così potuto evolversi correttamente e raggiungere la loro maturità completa. Infatti, dopo un'estate umida e temperata, un tempo caldo e secco aiuta le uve a concentrarsi e le temperature basse della notte danno dell'eleganza ai tannini. Tutte le viti hanno dunque potuto arrivare a maturità ed i rendimenti sono stati soddisfacenti. L'estate indiana ha in gran parte contribuito al conseguimento di bella frutta concentrata, colorata e fresca per quest’annata 2014!


Un millesimo unico nel suo genere


Certamente, ogni annata è unica, ma il periodo delle vendemmie evoca sempre memorie di altre annate recenti. A settembre, l'associazione di potenza e di freschezza ricordava l'anno 2001, dove l'estate mediocre era stata lo stesso seguita da un autunno splendido (ma più fresco). Ci si è tuttavia resi conto, secondo le vendemmie, che si afferma la superbia qualità dei Cabernet, che i vini del 2014 hanno considerevolmente più potenza e che i loro tannini sono più maturi di quelli del 2001. Nelle regioni in cui il Cabernet è dominante, o per alcuni Merlot piuttosto tardivi della riva destra, alcuni evocano le date 1996, 2006, 2000 ed a volte anche 2005, a causa dei tannini fermamente integrati. A volte, si trova anche un piccolo qualcosa del 2010 in quest’annata, quando potenza e freschezza si associano

Olivier Bernard, Presidente dell’Union des Grands Crus di Bordeaux et Presidente del Domaine de Chevalier


Tutti i nostri primeurs

Volete saperne di più?

I nostri esperti sono disponibili dal lunedì al giovedi dalle 9 alle 18 e il venerdì dalle 9 alle 17

00 33 557 808 810

srocamora@millesima.com