Vi offriamo 50€ a partire da 500€ di acquisto con il codice* - MIL2022 *Esclusi i vini in offerta speciale e i vini primeurs. Codice valido solo fino al 31 gennaio 2022. Valido una sola volta per cliente.

Vini Saint-Emilion

Situato sulla riva destra della Dordogna, nel Libournais, Saint-Émilion è una denominazione ben nota agli appassionati dei rossi di Bordeaux in tutto il mondo. La viti-vinicoltura a...Mostra di più

Prodotti (401)
RP
91
JS
94
WS
93
Château La Gaffelière 2014
1+1=3 o -33% per 3 casse mescolate
1er grand cru classé "B" -  - - Rosso
870 € IVA inclusa
72,50 € / Unità
RP
93
JS
95-96
WS
93
Château La Dominique 2015
Grand cru classé -  - - Rosso
770 € IVA inclusa
64,17 € / Unità
RP
85
JS
90
GV
89
Château Roylland 2014
1+1=3 o -33% per 3 casse mescolate
Grand cru -  - - Rosso
295 € IVA inclusa
24,58 € / Unità
RG
15
La Tour du Pin 2006
685 € IVA inclusa
57,08 € / Unità
RP
94+
JS
94
WS
95
Château La Gaffelière 2015
1er grand cru classé "B" -  - - Rosso
995 € IVA inclusa
82,92 € / Unità
RP
91+
JS
93
WS
90
Château Grand Corbin-Despagne 2015
495 € IVA inclusa
41,25 € / Unità
RG
17
La Tour du Pin 2007
1+1=3 o -33% per 3 casse mescolate
Grand cru -  - - Rosso
680 € IVA inclusa
56,67 € / Unità
BD
13.5
WS
87
JR
14.5
Couvent des Jacobins 2011
Grand cru classé -  - - Rosso
410 € IVA inclusa
34,17 € / Unità
RP
90-92
JS
94
WS
90
Château de Ferrand 2015
Grand cru classé -  - - Rosso
460 € IVA inclusa
38,33 € / Unità
RP
88-90
JS
94
JR
17
Couvent des Jacobins 2016
Grand cru classé -  - - Rosso
440 € IVA inclusa
36,67 € / Unità
RP
95+
JS
96
WS
94
Château La Gaffelière 2016
1er grand cru classé "B" -  - - Rosso
980 € IVA inclusa
81,67 € / Unità
RP
90-92
JS
93-94
GV
89-91
Clos La Gaffelière 2019
Vini rari
2° vino dello Ch. La Gaffelière -  - - Rosso
305 € IVA inclusa
25,42 € / Unità
RP
82
JS
91
WS
92
Château Laroze 2014
Grand cru classé -  - - Rosso
365 € IVA inclusa
30,42 € / Unità
RP
94
JS
93
WS
90
Château Clos de Sarpe 2015
Grand cru classé -  - - Rosso
875 € IVA inclusa
72,92 € / Unità
RP
84-86
JS
94
JR
16.5+
Château Laroze 2016
Grand cru classé -  - - Rosso
410 € IVA inclusa
34,17 € / Unità
RP
88
BD
16.5
WS
88-91
Château Barde-Haut 2013
Grand cru classé -  - - Rosso
370 € IVA inclusa
30,83 € / Unità
RP
92
JS
89
WS
86
Château Clos de Sarpe 2014
Grand cru classé -  - - Rosso
785 € IVA inclusa
65,42 € / Unità
JS
89
WS
87-90
Château Roylland 2010
435 € IVA inclusa
36,25 € / Unità
JS
92
WS
89
Château de Ferrand 2014
1+1=3 o -33% per 3 casse mescolate
Grand cru classé -  - - Rosso
465 € IVA inclusa
38,75 € / Unità
RP
93
JS
92
RG
17
Château Laroze 2015
Grand cru classé -  - - Rosso
440 € IVA inclusa
36,67 € / Unità
RP
92
JS
94
WS
93
Château La Dominique 2016
Grand cru classé -  - - Rosso
830 € IVA inclusa
69,17 € / Unità
RP
89
JS
93
WS
92
Château La Tour Figeac 2015
695 € IVA inclusa
57,92 € / Unità
RP
93+
JS
93-94
WS
92
Château Barde-Haut 2016
Grand cru classé -  - - Rosso
540 € IVA inclusa
45 € / Unità
RP
89
JS
91
JR
15
Château Roylland 2016
345 € IVA inclusa
28,75 € / Unità
RP
93+
JS
94
WS
90
Château Fombrauge 2018
Grand cru classé -  - - Rosso
385 € IVA inclusa
32,08 € / Unità
RP
95-97
JS
95-96
JR
16.5
Château La Gaffelière 2019
Vini rari
1er grand cru classé "B" -  - - Rosso
860 € IVA inclusa
71,67 € / Unità
Château Brun 2018
170 € IVA inclusa
14,17 € / Unità
RP
95
JS
94
WS
88
Château Clos de Sarpe 2016
Grand cru classé -  - - Rosso
870 € IVA inclusa
72,50 € / Unità
RP
92
JS
90
WS
90
Château Bellefont-Belcier 2011
630 € IVA inclusa
52,50 € / Unità
RP
88-90+
JS
91
JR
16
Château Roylland 2018
245 € IVA inclusa
20,42 € / Unità
RP
93+
JS
95
WS
92
Château Bellefont-Belcier 2016
595 € IVA inclusa
49,58 € / Unità
RP
90-92
JS
93-94
GV
91-93
Couvent des Jacobins 2019
Grand cru classé -  - - Rosso
390 € IVA inclusa
32,50 € / Unità
RP
89-91
JS
94
WS
92
Château La Dominique 2014
Grand cru classé -  - - Rosso
665 € IVA inclusa
55,42 € / Unità
RP
93
JS
93
WS
89
Château Grand Corbin-Despagne 2018
430 € IVA inclusa
35,83 € / Unità
JS
89-90
BD
87
Château de Ferrand 2013
Grand cru classé -  - - Rosso
345 € IVA inclusa
28,75 € / Unità
RP
91
JS
92-93
WS
91
Château Barde-Haut 2014
Grand cru classé -  - - Rosso
420 € IVA inclusa
35 € / Unità
Château Brun 2019
155 € IVA inclusa
12,92 € / Unità
RP
87-89+
JS
90-91
GV
90-92
Château Roylland 2019
220 € IVA inclusa
18,33 € / Unità
RP
91-93
JS
93
WS
89
Château Soutard 2016
Grand cru classé -  - - Rosso
660 € IVA inclusa
55 € / Unità
RP
94-96
JS
95
WS
94
Château La Gaffelière 2018
1er grand cru classé "B" -  - - Rosso
975 € IVA inclusa
81,25 € / Unità
RP
91
JS
94
WS
93
Château Bellefont-Belcier 2017
575 € IVA inclusa
47,92 € / Unità
JS
92-93
WS
89
Clos La Gaffelière 2018
2° vino dello Ch. La Gaffelière -  - - Rosso
320 € IVA inclusa
26,67 € / Unità
RP
92-94+
JS
93-94
GV
92-94
Château Grand Corbin-Despagne 2019
390 € IVA inclusa
32,50 € / Unità
RP
90
JS
95
WS
92
Château Bellefont-Belcier 2015
530 € IVA inclusa
44,17 € / Unità
RP
91
JS
96
WS
94
Château Pavie Macquin 2014
1er grand cru classé "B" -  - - Rosso
935 € IVA inclusa
77,92 € / Unità
Prezzo
minus
Offerta speciale
minus
Colore
plus
Annata
plus
Produttore
plus
Bottiglia
plus
Uva
plus
Classificazione
plus
Approccio ambientale
plus
Regione
plus
Denominazione
plus
Disponibile nel nostro stock
plus

Il fascino intramontabile di Saint-Émilion

Raffinatezza, eleganza e generosità sono solo alcune delle tante caratteristiche dei vini dell’AOC Saint-Émilion, rossi corposi e strutturati che rendono celebre il territorio di Bordeaux fin dall’antichità.

Vini Saint-Émilion: il nettare degli Dei

La tradizione vitivinicola del territorio di Saint-Émilion ha origini antichissime. Una delle prime illustri testimonianze della presenza di vigneti si legge nelle corrispondenze di Decimo Magno Ausonio, poeta latino del III secolo, originario della zona di Bordeaux. Ci troviamo infatti nella regione francese dell’Aquitania e, più precisamente, sulle alture a destra del fiume Dordogna, nei dintorni della storica città di Bordeaux. Da diversi secoli, i vini delle denominazioni del bordolese sono celebrati in tutto il mondo; basti pensare che il Re Sole definì proprio questi vini come “il nettare degli Dei”.

La denominazione francese deve il suo nome al villaggio di Saint-Émilion, precedentemente conosciuto come Ascumbas. Infatti, nell’VIII secolo il borgo medievale venne rinominato in onore di un monaco chiamato Émilion che vi fondò la prima comunità religiosa della zona, gettando le basi della futura tradizione monastica della città.

Fu grazie ai monaci benedettini stabilitisi in queste terre che si devono non solo gli splendidi edifici storici, come la celebre chiesa monolitica, ma anche lo sviluppo della viticoltura.

 

La vendemmia
© SERGE CHAPUIS

 

La storia della denominazione comincia un nuovo importante capitolo nel 1199, quando il re d’Inghilterra Giovanni Plantageneto vi introduce la “Jurade”, composta da notabili e magistrati locali che esercitavano il controllo sui territori della Giurisdizione di Saint Émilion. Nel 1948 quest’antico consiglio comunale è stato reinterpretato sotto la forma di una confraternita di vignaioli incaricati di promuovere i vini nel resto del mondo.

Questo territorio impregnato di storia e tradizione viene riconosciuto ufficialmente a livello mondiale nel 1999, anno in cui gli otto borghi della Giurisdizione e il vigneto entrano a far parte dei siti patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Una terra di A.O.C. prestigiose

I vigneti di Saint-Émilion si estendono su una superficie di 7500 ettari che accoglie ben quattro A.O.C. (Appelations d’Origine Contrôlée, equivalente francese delle nostre DOC): Saint-Émilion, Saint-Émilion Grand Cru, Lussac Saint-Émilion e Puisseguin Saint-Émilion.

L’A.O.C Saint-Émilion (creata nel 1936) e l’A.O.C. Saint-Émilion Grand Cru (creata nel 1954) si estendono su uno stesso territorio di 5400 ettari che comprende i comuni di Saint-Émilion, Saint-Christophe-des-Bardes, Saint-Hippolyte, Saint-Étienne-de-Lisse, Saint-Laurent-des-Combes, Saint-Pey-d’Armens, Saint-Sulpice-de-Faleyrens, Vignonet, e una parte del comune di Libourne. Il vigneto affonda le radici in un terreno composto principalmente da argilla e limo, ma occasionalmente anche da ghiaia e sabbie. Alla base dell’eterogeneità e della qualità dei vini vi è proprio questo mosaico di terroir dalle caratteristiche uniche.

 

Il vigneto di Vinexia nell’AOC Saint-Émilion
© Vinexia

 

La classificazione dei vini di Saint-Émilion

Per poter ottenere le denominazioni A.O.C. Saint-Émilion e Saint-Émilion Grand Cru, le proprietà devono sia essere situate su un determinato territorio, sia rispettare scrupolosamente il disciplinare di produzione stabilito.

La prima classificazione avvenne nel 1955, anno in cui il Sindacato Viticolo decise di creare una classificazione dedicata unicamente a questa A.O.C. prestigiosa. Pertanto, le tenute viticole già appartenenti ai Saint-Émilion Grands Crus possono essere classificate secondo tre livelli di merito: 

  • Saint-Émilion Grand Cru Classé
  • Saint-Émilion Premier Grand Cru Classé
  • Saint-Émilion Premier Grand Cru Classé A

La particolarità di questa classificazione è che viene rivista ogni dieci anni, garantendo così un livello qualitativo rinnovato costantemente. Alcuni dei criteri considerati dalla Commissione incaricata della classificazione sono: le tecniche adottate in vigna e in cantina, la politica di comunicazione e di distribuzione in Francia e all’estero, la fama della proprietà viticola.

L’ultima classificazione effettuata dall’INAO (Institut National de l’Origine et de la Qualité) e dal Ministero dell’Agricoltura risale al 2012 e vede premiati ben 82 château, di cui quattro Premier Grand Cru Classé A: Château Cheval Blanc, Château Pavie Macquin, Château Ausone e Château Angélus. Generalmente gli château dell’AOC sono proprietà di dimensioni relativamente ridotte, con una media di otto ettari di viti. La produzione si concentra completamente su vini rossi caratterizzati da tannini pronunciati e da una bella struttura.

Altri importanti produttori di questa denominazione che vale sicuramente la pena menzionare sono lo Château La Gaffelière  e lo Château Canon, acquisito nel 1760 da un corsaro del re.

 

Il magnifico Château Cheval Blanc
© Château Cheval Blanc

 

Un mosaico di vitigni e terroir

La ricchezza del terroir deriva della perfetta simbiosi tra diversi elementi naturali: la notevole varietà geologica (i suoli possono essere calcarei, argillo-calcarei, sabbiosi e ghiaiosi), il microclima continentale temperato e la posizione in dolce pendenza che permette un’ottima esposizione ai raggi del sole.

Il vigneto si trova sulla riva destra della Garonna, ad una quarantina di km da Bordeaux, beneficiando di una posizione ottimale grazie alla presenza dei fiumi Isle e Dordogna.

L’impianto del vigneto vede come protagonista indiscusso il Merlot, che copre più del 60% della superficie totale. Proprio al Merlot si devono la rotondità, la complessità, la sensualità e la generosità dei vini di Saint-Émilion, così come i sentori di frutti rossi e neri quali la mora e l’amarena.  Preziosi aiutanti del Merlot sono poi il Cabernet Franc, che apporta finezza ed eleganza grazie ai tannini e agli aromi pronunciati, ed il Cabernet Sauvignon che, seppur presente in minor quantità, regala ai vini delle note speziate e contribuisce alla loro longevità; i vini di Saint-Émilion hanno infatti un potenziale di invecchiamento davvero eccezionale.

 

L'uva
© Château Canon - Brice Braastad

 

Lo stile intramontabile dell’affinamento

In generale, i vini di Saint-Émilion si dimostrano concentrati e possenti oppure raffinati ed eleganti. Le diverse sfumature aromatiche dipendono infatti non solo dalla varietà d’uva, ma anche dalle diverse tecniche di affinamento. Se l’affinamento in barrique genera dei vini di grande complessità aromatica con sentori tostati o affumicati, l’affinamento in bottiglia rivela invece note minerali e speziate (come spezie dolci e vaniglia) accompagnate da un aroma tartufato.

 

Le barrique di Château La Dominique
© Château La Dominique

 

Se inizialmente i vini si presentano color rosso rubino, col passare del tempo sviluppano tonalità arancione rosso mattone dai riflessi brillanti. Corposi e ben strutturati, in bocca rivelano tannini rotondi e levigati pieni di finezza che contribuiscono a creare quella generosità e complessità che vi conquista sorso dopo sorso.

Per degustare al meglio questo vino bordolese, si consiglia di servirlo ad una temperatura ideale di 18°C. Le varie pratiche per preparare la bottiglia alla degustazione variano a seconda dell’annata di imbottigliamento del vino. Se il vostro Grand Cru ha tra i sei e gli otto anni, è preferibile decantarlo in una caraffa due ore prima di berlo, perché possa sviluppare gli aromi e ammorbidire i tannini attraverso l’areazione.

Questi vini si sposano perfettamente a pietanze a base di carne rossa, come l’agnello e il manzo, ma anche ad alcuni tipi di formaggi come il Brie, il Camembert e il Roquefort. Nonostante si tratti di rossi di notevole carattere, questi vini vengono abbinati sin dal XIX secolo a dei dolcetti tipici della zona: i macarons. Questi pasticcini alle mandorle non sono i classici macarons colorati tipici della Francia, ma biscotti sottili e delicati che furono offerti alla Fiera Mondiale di Parigi del 1867 accompagnati, appunto, dai vini di Saint-Émilion, abbinamento che riscosse un incredibile successo.

1.9.0