Vi offriamo 50€ a partire da 500€ di acquisto* con il codice - SEPT21 *non cumulabile con altre promozioni, esclusi vini in primeurs e rari. Valido una sola volta per cliente.

Château Gazin

Una referenza chiave di Pomerol, Château Gazin testimonia origini molto antiche. Essendo il piccolo villaggio di Pomerol sulla strada dei pellegrini di Santiago di Compostela, è nel XV secolo...Mostra di più

Prodotti (8)
RP
93
JS
97
WS
93
Château Gazin 2015
1.085 € IVA inclusa
90,42 € / Unità
RP
95
JS
95
WS
92
Château Gazin 2016
590 € IVA inclusa
98,33 € / Unità
RP
93+
JS
95
WS
93-96
Château Gazin 2018
545 € IVA inclusa
90,83 € / Unità
RP
93+
JS
94
WS
89
Château Gazin 2017
510 € IVA inclusa
85 € / Unità
RP
91-93
JS
95-96
GV
91-93
354 € IVA esclusa
59 € / Unità
RP
92-94
JS
96-97
BD
95-96
390 € IVA esclusa
65 € / Unità
RP
89+
BD
15.5
WS
86-89
795 € IVA inclusa
132,50 € / Unità
RP
94
JS
95
WS
90
1.025 € IVA inclusa
1.025 € / Unità

Château Gazin, un grande del Pomerol

Château Gazin è una delle tenute più importanti della denominazione di Pomerol. Situato su un’antica proprietà degli Ospitalieri di San Giovanni, la storia di Château Gazin e quella della denominazione si confondono in un unico percorso.

Un’antica famiglia alla guida di Château Gazin

La nascita del vigneto della denominazione di Pomerol si deve all’ordine dei cavalieri Ospitalieri di San Giovanni di Gerusalemme. Nel XII secolo essi costruiscono qui un ospizio per l’accoglienza dei pellegrini di Santiago di Compostela.

 

Château Gazin
© Château Gazin

 

Château Gazin si trova con tutta probabilità sul terreno una volta occupato dall’ospizio, riferimento che si trova nel nome del secondo vino della proprietà “l’Hospitalet de Gazin”. Nel XVIII Château Gazin era un piccolo villaggio ed è all’inizio del XX secolo che la proprietà viene acquistata da Louis Soualle, l’avo degli attuali proprietari. Sua figlia sposa Edouard de Bailliencourt detto “Courcol”. La famiglia Bailliencourt ha origini antichissime e appartiene alla nobiltà dell’Artois, nel nord della Francia. Il soprannome “Courcol”, corto collo, è stato accordato dal re Filippo Augusto nel 1214, per un fatto d’arme, dopo la battaglia di Bouvines.

Oggi alla guida della proprietà di Pomerol si trova la quinta generazione, costituita da Laure, Christophe, Inès e Nicolas de Bailliencourt.

 

Château Gazin, un vigneto nel celebre terroir di Pomerol

Il vigneto di Château Gazin si trova su 26 ettari sulla denominazione di Pomerol, sulla riva destra di Bordeaux. Non lontano si trovano château straordinari come l’Evangile, Château La Conseillante o Château Nénin.

 

Château Gazin
© Château Gazin

 

I suoli che sono all’origine della fama della bella denominazione a nord-est di Libourne sono composti da graves (ghiaia mista a sabbia), mentre i sottosuoli ospitano argille blu e verdi, insieme a crasse de fer (ossidi di ferro). Questi suoli argillo-ghiaiosi consentono alle viti di approvvigionare l’acqua necessaria in maniera moderata e regolare, ciò che rende l’altopiano di Pomerol un grande terroir altamente vocato per la viticoltura.

Il vitigno dominante, Rive Droite oblige, è il Merlot, che rappresenta il 90% del vigneto di Château Gazin. Integrato da Cabernet Sauvignon (7%) e Cabernet Franc (3%).

Con un’età media di 35 anni, le vigne sono coltivate in maniera tradizionale e con una certa sensibilità per il rispetto dell’ambiente. Concimi organici, lotta ragionata contro i parassiti della vigna, confusione sessuale, vendemmie manuali: una materia prima di qualità eccellente, ottenuta con tecniche attente alle tematiche ambientali.

 

Lo stile di Pomerol con l’impronta di Château Gazin

Dopo una prima selezione avvenuta in vigna, altre due selezioni vengono effettuate prima e dopo la diraspatura dei grappoli. Ciò consente un controllo della qualità dei frutti estremamente rigoroso.

 

Château Gazin
© Château Gazin

 

Il grand vin di Château Gazin viene prodotto con grande attenzione al dettaglio. Dopo delle fermentazioni parcellari, i vins de goutte effettuano la fermentazione malolattica in barrique o in tino, vitigno per vitigno. Non meno di 18 mesi in botti di rovere, di cui la metà di legno nuovo, occorrono per l’affinamento del vino.

 

Château Gazin
© Château Gazin

 

Esso, a contatto con le fecce e con i tannini del legno, acquisirà la complessità aromatica e la struttura di cui solo i grandi vini fanno prova. Il tempo consentirà l’evoluzione di Château Gazin, un

1.8.1