Vi offriamo le spese di trasporto per il vostro primo ordine con il codice* BENVENUTO *non riguarda i vini in primeurs, offerta riservata ai nuovi clienti
RP
96
JS
100
BD
19
Château Lafite-Rothschild 2005
Vini rari

Château Lafite-Rothschild 2005

1er cru classé -  - - Rosso
7.740 € IVA inclusa
1.290 € / Unità
Scegliere la quantità e/o il formato
  • delivery truckConsegna gratuita a partire da 240€
  • lockPagamento sicuro al 100%
  • checkbox confirmProvenienza garantita
Carta d'identità di
Château Lafite-Rothschild 2005

Pauillac Premier Cru classé 2005 Bordeaux

In quest'annata di grandi Cabernet Sauvignon e Petit Verdot, l'aspetto del Pauillac Lafite-Rothschild 2005 dello Château Lafite-Rothschild assume un carattere che rivela profondità e intensità cromatica. Il naso è intenso, delicato e raffinato e ha una grande complessità con un rilevante aroma fruttato ed è, per definizione, ampio. Il palato è deciso, dritto dall'attacco al finale. Si è sopraffatti, letteralmente trasportati, da questo torrente di sensazioni e di complessità. Al centro della bocca aumenta la potenza, che va crescendo con lo spessore della struttura, della consistenza e della potenza del gusto. Questo Pauillac Premier Cru Classé di Bordeaux ha la classe delle grandi bottiglie. La potenza del finale precede una bella lunghezza con una notevole densità e una rara eleganza che inscrivono il Pauillac Premier Cru classé Lafite-Rothschild 2005 nel pantheon dei grandi vini, importanti in un decennio come in un secolo.
Critica
Château Lafite-Rothschild 2005
badge notes
Parker

96

100
badge notes
J. Suckling

100

100
Wine Advocate-Parker :
Having tasted the 2005 Château Lafite-Rothschild several times both blind and non-blind, it comes across as a First Growth politely requesting more time to settle. Here, from an ex-château bottle tasted in Bordeaux, it delivers that graphite, pencil-box bouquet that unfurls gradually in the glass, biding its time, graceful but not intense. Parallel to some of its fellow 2005s, it is developing a little more spice, namely thyme and sage, than I recall. The palate is medium-bodied and beautifully balanced, to wit, a sophisticated Pauillac that priorities elegance and poise over intensity of fruit--in keeping with Lafite Rothschild's style. You come away with the sense that it will take its time and decline, giving away a great deal in its primacy, even if it is still more approachable than the 2005 Latour for example. Therefore, I would be inclined to set this aside for several more years. Tasted November 2014.
1.9.0