Immagine per Château Cantenac Brown 2013 da Millesima Italia
+ / - Passare sull'immagine per eseguire zoom
Altre viste
Altre viste

Château Cantenac Brown 2013

Bordeaux - Margaux - Rosso - 13° Château Cantenac Brown Château Cantenac Brown 2013 1012/13
  • Parker : 83
  • J. Robinson : 16

All'inizio del XIX secolo, John Lewis Brown, pittore di animali di origine scozzese acquista il vigneto. Immaginava uno château in stile Rinascimento inglese (Tudor) e ne ordina la costruzione. Amante dei buoni vini e delle feste, vi organizzava serate rinomate per il loro splendore. Lo vende nel 1843 ad un banchiere chiamato Gromard. Quest'ultimo dirige la proprietà nel 1855, anno in cui essa diviene 3° Grand Cru classé. 150 anni più tardi, la famiglia Simon Halabi dà un nuovo impulso alla proprietà con l'obiettivo di aumentarne il livello. I metodi cambiano. La coltivazione del vigneto diviene più rispettosa dell'ambiente. I raccolti sono perfettamente controllati. Questa attenzione alla natura ha condotto l'equipe dello Château Cantenac Brown a mantenere i metodi di coltivazione tradizionali dei terreni, che favoriscono le proprietà fisiche, chimiche e biologiche della terra.



Wine Advocate-Parker :
The 2013 Cantenac Brown has a lot of damp undergrowth and pencil lead scents on the nose. There is not as much fruit as the Desmirail 2013 tasted alongside. The palate is green on the entry, something that cannot be avoided, and the finish feels dry and bitter. This was a very vexing showing from an estate that has improved in recent years and appears less impressive in bottle than out of barrel. I consider Cantenac Brown to be a Margaux property in the ascendant, so this is perhaps just a misstep in a difficult vintage.
Prezzi scontati
€ 51,83
Declinaison:
Il prezzo del prodotto può essere aggiornato in base alla selezione
  • c_cb_12
  • d_cb_6
  • e_cb_1
  • g_cb_1
EUR 455.0 Millesima In stock

Château Cantenac Brown, come ogni anno, tutti i vini che Millésima vi propone furono comprati direttamente nella proprietà.

All'inizio del XIX secolo, John Lewis Brown, pittore di animali di origine scozzese acquista il vigneto. Immaginava uno château in stile Rinascimento inglese (Tudor) e ne ordina la costruzione. Amante dei buoni vini e delle feste, vi organizzava serate rinomate per il loro splendore. Lo vende nel 1843 ad un banchiere chiamato Gromard. Quest'ultimo dirige la proprietà nel 1855, anno in cui essa diviene 3° Grand Cru classé. 150 anni più tardi, la famiglia Simon Halabi dà un nuovo impulso alla proprietà con l'obiettivo di aumentarne il livello. I metodi cambiano. La coltivazione del vigneto diviene più rispettosa dell'ambiente. I raccolti sono perfettamente controllati. Questa attenzione alla natura ha condotto l'equipe dello Château Cantenac Brown a mantenere i metodi di coltivazione tradizionali dei terreni, che favoriscono le proprietà fisiche, chimiche e biologiche della terra.



Wine Advocate-Parker :
The 2013 Cantenac Brown has a lot of damp undergrowth and pencil lead scents on the nose. There is not as much fruit as the Desmirail 2013 tasted alongside. The palate is green on the entry, something that cannot be avoided, and the finish feels dry and bitter. This was a very vexing showing from an estate that has improved in recent years and appears less impressive in bottle than out of barrel. I consider Cantenac Brown to be a Margaux property in the ascendant, so this is perhaps just a misstep in a difficult vintage.
Aggiungi al carrello