Immagine per Château Clerc Milon 2009 da Millesima Italia
+ / - Passare sull'immagine per eseguire zoom
Altre viste
Altre viste

Château Clerc Milon 2009

Bordeaux - Pauillac - Rosso - 13.5° Château Clerc Milon Château Clerc Milon 2009 1041/09
  • Parker : 93
  • J. Robinson : 17,5
5° cru classé nel 1855, lo Château Clerc Milon possiede 44 hectares di vigne nel comune di Pauillac, coltivati con i vitigni tipici della regione: Cabernet Sauvignon (46 %), Merlot (39 %), Cabernet Franc (12 %), Petit Verdot (2%) e Carmenère (1%). Il vigneto è contiguo a due dei più grandi cru del Médoc, Lafite e Mouton. Nel 1970, il Baron Philippe de Rothschild acquista lo Château Clerc Milon, di cui lo stato e la gestione lasciavano allora a desiderare. Il rinnovamento del vigneto realizzato dall'equipe dello Château Mouton Rothschild, la sua ricomposizione fondiaria, le diverse migliorie tecniche, il particolare la costruzione del nuovo stabilimento, danno oggi i loro frutti. Diventato uno dei cru più ricercati del Médoc, ha acquisito una nobiltà e una ricchezza comparabili a quelle dei migliori château.



Wine Advocate-Parker :
The 2009 Clerc Milon has great purity on the nose, almost Burgundy-like, with black cherries, cedar, fresh mint and pine cone aromas that gently unfold in the glass. The palate is extremely well balanced, with fine tanninùstill a little tight and linear (unlike many 2009s)ù but with a very persistent finish. Alongside the 2010, this is an extremely pleasurable, almost lascivious Clerc Milon that is one of the most sensual releases under winemaker Philippe Dhalluin. Tasted April 2017.
Prezzi scontati
€ 115,67
EUR 1270.0 Millesima In stock

Château Clerc Milon, come ogni anno, tutti i vini che Millésima vi propone furono comprati direttamente nella proprietà.

5° cru classé nel 1855, lo Château Clerc Milon possiede 44 hectares di vigne nel comune di Pauillac, coltivati con i vitigni tipici della regione: Cabernet Sauvignon (46 %), Merlot (39 %), Cabernet Franc (12 %), Petit Verdot (2%) e Carmenère (1%). Il vigneto è contiguo a due dei più grandi cru del Médoc, Lafite e Mouton. Nel 1970, il Baron Philippe de Rothschild acquista lo Château Clerc Milon, di cui lo stato e la gestione lasciavano allora a desiderare. Il rinnovamento del vigneto realizzato dall'equipe dello Château Mouton Rothschild, la sua ricomposizione fondiaria, le diverse migliorie tecniche, il particolare la costruzione del nuovo stabilimento, danno oggi i loro frutti. Diventato uno dei cru più ricercati del Médoc, ha acquisito una nobiltà e una ricchezza comparabili a quelle dei migliori château.



Wine Advocate-Parker :
The 2009 Clerc Milon has great purity on the nose, almost Burgundy-like, with black cherries, cedar, fresh mint and pine cone aromas that gently unfold in the glass. The palate is extremely well balanced, with fine tanninùstill a little tight and linear (unlike many 2009s)ù but with a very persistent finish. Alongside the 2010, this is an extremely pleasurable, almost lascivious Clerc Milon that is one of the most sensual releases under winemaker Philippe Dhalluin. Tasted April 2017.
Aggiungi al carrello