Consegna primeurs tra 2018 e 2019
Immagine per Château La Tour Carnet 2016 da Millesima Italia
+ / - Passare sull'immagine per eseguire zoom
Altre viste
Altre viste

Château La Tour Carnet 2016

Bordeaux - Haut-Médoc - Rosso Château La Tour Carnet Château La Tour Carnet 2016 1057/16
  • Parker : 91-93

Un vino rosso di Haut-Médoc fine ed elegante

Sebbene sia stato necessario attendere il 1407 per vedere delle viti piantate, lo Château La Tour Carnet, che data il 12esimo secolo, è la proprietà più antica del Médoc. Questo Grand Cru Classé di Haut-Médoc beneficia di una vigna di una superficie totale di 124 ettari. Con 31 anni in media, le viti sono stabilite su dei suoli ricchi di argilla e calcare, coperti da un importante strato di gravi del gunziennes. L'affinamento del vino viene effettuato in botti (con una proporzione del 30% di barili nuovi) durante 16 mesi in media. L'annata 2016 è derivata da un assemblaggio del 60% di Merlot, del 37% di Cabernet Sauvignon e del 3% di Cabernet Franc.

Con un abito dal colore rosso granato molto sostenuto e luminoso, lo Château La Tour Carnet 2016 rivela un naso inizialmente fruttato, che sviluppa aromi di frutta rossa fresca. All'aerazione, si possono percepire delle note di confettura unite a discrete fragranze di vaniglia. L'attacco è ampio in bocca ed i tannini sono ben presenti ma estremamente setosi. Un vino potente, fine ed elegante, con un finale equilibrato e dalla lunghezza fantastica.

 



Wine Advocate-Parker :
The 2016 La Tour Carnet is a blend of 60% Merlot, 37% Cabernet Sauvignon and 3% Cabernet Franc that was picked between 4 and 21 October. Matured in 30% new oak, it has more freshness and delineation than the Château des Grands Chênes that I tasted alongside, touches of blue fruit and floral scents lending it a Margaux-like personality. The palate is smooth and velvety on the entry with fine tannin, lush and precocious yet maintaining fine freshness and precision on the finish. Its texture is nigh irresistible. It is excellent, though will it surpass the 2015?;2020 - 2035
Prezzi scontati
€ 41,69
Declinaison:
Il prezzo del prodotto può essere aggiornato in base alla selezione
  • b_cb_24
  • c_cb_12
  • d_cb_6
  • e_cb_1
  • f_cb_1
  • g_cb_1
  • h_cb_1
  • j_cb_1
  • k_cb_1
  • o_cb_1
EUR 319.0 Millesima In stock

Château La Tour Carnet, come ogni anno, tutti i vini che Millésima vi propone furono comprati direttamente nella proprietà.

Un vino rosso di Haut-Médoc fine ed elegante

Sebbene sia stato necessario attendere il 1407 per vedere delle viti piantate, lo Château La Tour Carnet, che data il 12esimo secolo, è la proprietà più antica del Médoc. Questo Grand Cru Classé di Haut-Médoc beneficia di una vigna di una superficie totale di 124 ettari. Con 31 anni in media, le viti sono stabilite su dei suoli ricchi di argilla e calcare, coperti da un importante strato di gravi del gunziennes. L'affinamento del vino viene effettuato in botti (con una proporzione del 30% di barili nuovi) durante 16 mesi in media. L'annata 2016 è derivata da un assemblaggio del 60% di Merlot, del 37% di Cabernet Sauvignon e del 3% di Cabernet Franc.

Con un abito dal colore rosso granato molto sostenuto e luminoso, lo Château La Tour Carnet 2016 rivela un naso inizialmente fruttato, che sviluppa aromi di frutta rossa fresca. All'aerazione, si possono percepire delle note di confettura unite a discrete fragranze di vaniglia. L'attacco è ampio in bocca ed i tannini sono ben presenti ma estremamente setosi. Un vino potente, fine ed elegante, con un finale equilibrato e dalla lunghezza fantastica.

 



Wine Advocate-Parker :
The 2016 La Tour Carnet is a blend of 60% Merlot, 37% Cabernet Sauvignon and 3% Cabernet Franc that was picked between 4 and 21 October. Matured in 30% new oak, it has more freshness and delineation than the Château des Grands Chênes that I tasted alongside, touches of blue fruit and floral scents lending it a Margaux-like personality. The palate is smooth and velvety on the entry with fine tannin, lush and precocious yet maintaining fine freshness and precision on the finish. Its texture is nigh irresistible. It is excellent, though will it surpass the 2015?;2020 - 2035
Aggiungi al carrello