chasse-spleen.jpg
+ / - Passare sull'immagine per eseguire zoom
Altre viste
Altre viste

Château Chasse-Spleen 1996

Bordeaux - Moulis - Rosso - 12.8° Château Chasse-Spleen Château Chasse-Spleen 1996 1170/96
  • Parker : 86-87
  • J. Robinson : 15
Lord Byron, che diede il nome al domaine, si sarà sicuramente reso conto dell'effetto scaccia malinconia di questo vino. Charles Baudelaire fece un piccolo tour nei territori di denominazione Moulis nel 1860. Odilon Redon, che rappresenterà le liriche Spleen e Idéal dei Fiori del Male era un vicino del domaine. Non presente alla classificazione del 1855, lo Château Chasse-Spleen ha ottenuto nel 1932 la menzione di Cru Bourgeois Exceptionnel, riconfemata nel 2003, che rende giustizia alla sua qualità. Questa tenuta, dalla lunga tradizione viticola, verrà gestita da Bernadette Villars dal 1976, da sua figlia maggiore a partire dal 1992 fino al 1999 e da sua figlia minore dal 2000. Il domaine conta 101 ettari e occupa la cima dei colli ghiaiosi di Grand Poujeaux, dal sottosuolo ben drenante. Chasse-Spleen è un vino fuori dal comune, piena espressione della sua denominazione, dalla personalità forte come preannuncia la veste intensa, il bouquet ricco e potente e la bocca generosa. Un vino seducente.

Wine Advocate-Parker :
I tasted this wine on three separate occasions, and although it possesses impressive structure and enough depth of fruit, it is disjointed and exhibits an astringent finish - largely because of the high tannin level. If it fleshes out and the tannin sweetens, the wine will merit a score in the upper eighties. For now, it is a deep purple-colored, Cabernet Sauvignon-dominated wine with medium body, and strong tannin in both the flavor and finish. It is made in a style that will not provide much charm or pleasure for 7-8 years. It should keep for two decades.
Prezzi scontati
€ 74,68
Declinaison:
Il prezzo del prodotto può essere aggiornato in base alla selezione
  • c_cb_12
  • wc_wcl_1
EUR 820.0 Millesima In stock

Château Chasse-Spleen, come ogni anno, tutti i vini che Millésima vi propone furono comprati direttamente nella proprietà.

Lord Byron, che diede il nome al domaine, si sarà sicuramente reso conto dell'effetto scaccia malinconia di questo vino. Charles Baudelaire fece un piccolo tour nei territori di denominazione Moulis nel 1860. Odilon Redon, che rappresenterà le liriche Spleen e Idéal dei Fiori del Male era un vicino del domaine. Non presente alla classificazione del 1855, lo Château Chasse-Spleen ha ottenuto nel 1932 la menzione di Cru Bourgeois Exceptionnel, riconfemata nel 2003, che rende giustizia alla sua qualità. Questa tenuta, dalla lunga tradizione viticola, verrà gestita da Bernadette Villars dal 1976, da sua figlia maggiore a partire dal 1992 fino al 1999 e da sua figlia minore dal 2000. Il domaine conta 101 ettari e occupa la cima dei colli ghiaiosi di Grand Poujeaux, dal sottosuolo ben drenante. Chasse-Spleen è un vino fuori dal comune, piena espressione della sua denominazione, dalla personalità forte come preannuncia la veste intensa, il bouquet ricco e potente e la bocca generosa. Un vino seducente.

Wine Advocate-Parker :
I tasted this wine on three separate occasions, and although it possesses impressive structure and enough depth of fruit, it is disjointed and exhibits an astringent finish - largely because of the high tannin level. If it fleshes out and the tannin sweetens, the wine will merit a score in the upper eighties. For now, it is a deep purple-colored, Cabernet Sauvignon-dominated wine with medium body, and strong tannin in both the flavor and finish. It is made in a style that will not provide much charm or pleasure for 7-8 years. It should keep for two decades.
Aggiungi al carrello