Immagine per Château de Camensac 2013 da Millesima Italia
+ / - Passare sull'immagine per eseguire zoom
Altre viste
Altre viste

Château de Camensac 2013

Bordeaux - Haut-Médoc - Rosso - 13° Château de Camensac Château de Camensac 2013 1257/13
  • Parker : 81
  • J. Robinson : 16,5
Lo Château de Camensac è situato nella zona dei grandi Medoc, alla frontiera della denominazione Saint-Julien. Il suo vigneto è coltivato a Cabernet Sauvignon ed a Merlot e si estende su 75 ettari di splendidi colli di ghiaia fine e profonda su un suolo argilloso. Carmensac è un'antica proprietà già presente sulle cartine del veliero Belem. In dialetto, Camensac significa "sul cammino delle acque di Camens". Scavato dai monaci nel XVII secolo, ai piedi dei colli ghiaiosi, il suolo è ben drenato ed evacua l'acqua delle precipitazioni. Dal 2005 di proprietà della famiglia Merlaut, Céline Villars e Jean Merlaut presiedono al destino dello Château de Camensac. La nipote e lo zio sono rispettivamente proprietari dello Château Chasse-Spleen e dello Château Gruaud-Larose.

Wine Advocate-Parker :
The 2013 Camensac appears to have been pole-axed by the challenging vintage more than others. It has a soft, plush nose with blackberry and raspberry coulis, simple but clean. The palate is medium-bodied with soft tannin and that is the problem. There is negligible backbone to this Haut-Médoc and as a consequence it feels lifeless on the finish. This should be for early-drinking only, but there are much better wines from this estate out there on the market, including much better vintages from Château de Camensac themselves.
Prezzi scontati
€ 30,06
EUR 330.0 Millesima In stock

Château de Camensac, come ogni anno, tutti i vini che Millésima vi propone furono comprati direttamente nella proprietà.

Lo Château de Camensac è situato nella zona dei grandi Medoc, alla frontiera della denominazione Saint-Julien. Il suo vigneto è coltivato a Cabernet Sauvignon ed a Merlot e si estende su 75 ettari di splendidi colli di ghiaia fine e profonda su un suolo argilloso. Carmensac è un'antica proprietà già presente sulle cartine del veliero Belem. In dialetto, Camensac significa "sul cammino delle acque di Camens". Scavato dai monaci nel XVII secolo, ai piedi dei colli ghiaiosi, il suolo è ben drenato ed evacua l'acqua delle precipitazioni. Dal 2005 di proprietà della famiglia Merlaut, Céline Villars e Jean Merlaut presiedono al destino dello Château de Camensac. La nipote e lo zio sono rispettivamente proprietari dello Château Chasse-Spleen e dello Château Gruaud-Larose.

Wine Advocate-Parker :
The 2013 Camensac appears to have been pole-axed by the challenging vintage more than others. It has a soft, plush nose with blackberry and raspberry coulis, simple but clean. The palate is medium-bodied with soft tannin and that is the problem. There is negligible backbone to this Haut-Médoc and as a consequence it feels lifeless on the finish. This should be for early-drinking only, but there are much better wines from this estate out there on the market, including much better vintages from Château de Camensac themselves.
Aggiungi al carrello