beychevelle.jpg
+ / - Passare sull'immagine per eseguire zoom
Altre viste
Altre viste

Château Beychevelle 2000

Bordeaux - Saint-Julien - Rosso - 13° Château Beychevelle Château Beychevelle 2000 1031/00
  • Parker : 91
  • J. Robinson : 17
Lo Château Beychevelle, un prestigioso cru classé ha l'anima forgiata da tre secoli di storia. Sotto Enrico III, Beychevelle è stato il feudo dei Duchi di Epernon. Il primo di essi, Jean-Louis Nogaret de LaValette, grande ammiraglio della Francia, è l'origine del nome della proprietà. Secondo la leggenda, le navi che passavano davanti lo château dovevano ammainare le vele in segno di fedeltà, da qui il nome Beychevelle: baisse-voile, ovvero "abbassare le vele". Edificato nel XVII secolo, ricostruito dal Marchese di Brassier nel 1757, lo château Beychevelle è sempre stato uno dei fiori all'occhiello della regione bordolese. L'eleganza della sua architettura si riflette nei suoi vini, risultato di una ricerca costante di un equilibrio tra potenza e raffinatezza. La politica di rispetto per l'ambiente e per la salute umana portata avanti da diversi anni, ha ricevuto la qualificazione di "agricoltura ragionata" e un attestato di conformità al disciplinare "Terra Vitis ".

Wine Advocate-Parker :
Deep ruby/purple in color, with a sweet nose of black currants, earth, licorice, and mineral, the 2000 is relatively powerful and dense for the normally restrained and elegant Beychevelle. Medium to full-bodied, dense, and chewy, it is showing even better out of bottle than it was from cask. While it appears to be the finest example made at Beychevelle since the 1989 and 1982, patience will be required. Anticipated maturity: 2007-2020.
Prezzi scontati
€ 262,30
EUR 1920.0 Millesima In stock

Château Beychevelle, come ogni anno, tutti i vini che Millésima vi propone furono comprati direttamente nella proprietà.

Lo Château Beychevelle, un prestigioso cru classé ha l'anima forgiata da tre secoli di storia. Sotto Enrico III, Beychevelle è stato il feudo dei Duchi di Epernon. Il primo di essi, Jean-Louis Nogaret de LaValette, grande ammiraglio della Francia, è l'origine del nome della proprietà. Secondo la leggenda, le navi che passavano davanti lo château dovevano ammainare le vele in segno di fedeltà, da qui il nome Beychevelle: baisse-voile, ovvero "abbassare le vele". Edificato nel XVII secolo, ricostruito dal Marchese di Brassier nel 1757, lo château Beychevelle è sempre stato uno dei fiori all'occhiello della regione bordolese. L'eleganza della sua architettura si riflette nei suoi vini, risultato di una ricerca costante di un equilibrio tra potenza e raffinatezza. La politica di rispetto per l'ambiente e per la salute umana portata avanti da diversi anni, ha ricevuto la qualificazione di "agricoltura ragionata" e un attestato di conformità al disciplinare "Terra Vitis ".

Wine Advocate-Parker :
Deep ruby/purple in color, with a sweet nose of black currants, earth, licorice, and mineral, the 2000 is relatively powerful and dense for the normally restrained and elegant Beychevelle. Medium to full-bodied, dense, and chewy, it is showing even better out of bottle than it was from cask. While it appears to be the finest example made at Beychevelle since the 1989 and 1982, patience will be required. Anticipated maturity: 2007-2020.
Aggiungi al carrello