Uno sconto aggiuntivo del 5%nella Cuvée Prestige Brut di Taittinger con il codice * : MILLEPH1 *Offerta valida sulla seguente selezione di vini : Cuvée Prestige Brut de Taittinger (non riguarda la bottiglia singola in astuccio)
Chiudi
Prodotti (3)

Bodegas Protos

Bodegas Protos image
Leggenda della Ribera del Duero, le Bodegas Protos...
Disponibile in consegna

155 € IVA inclusaUn cartone di 6 Bottiglie (75cl) | 25,83 € / Unità
Disponibile in consegna

150 € IVA inclusaUn cartone di 6 Bottiglie (75cl) | 25 € / Unità
Disponibile in consegna

180 € IVA inclusaUn cartone di 6 Bottiglie (75cl) | 30 € / Unità
Filtri

Prezzo

Da
a

Bodegas Protos, grandi vini di Tempranillo, espressione del know-how spagnolo

All’ombra del castello di Peñafiel, le Bodegas Protos si fanno portatrici di un’antica tradizione vitivinicola spagnola. Nel cuore della DO Ribera del Duero, l’uva Tempranillo interpreta il ruolo di protagonista indiscusso nella storia enoica della regione.

Una storia che si intreccia con l’identità della Ribera del Duero

L’avventura inizia nel 1927 quando undici viticoltori si riuniscono in una cooperativa vitivinicola, con lo scopo di valorizzare il territorio di Peñafiel, Valladolid, grazie a vini di qualità. È questa una zona in cui storicamente si è sempre prodotto vino e a partire dal X-XI secolo i monaci hanno svolto un ruolo fondamentale nell’espansione della viticoltura.

A partire dagli anni Trenta la Bodega comincia ad essere conosciuta a livello internazionale, in particolare grazie al successo riportato dai suoi vini rossi all’Esposizione universale di Barcellona del 1929. Allo stesso tempo si fa più urgente la necessità di ampliare le strutture, per rispondere più coerentemente alle nuove esigenze del mercato. Si inizia così la costruzione di una nuova cantina ai piedi del castello di Peñafiel, che negli anni ’90 arriva a contenere 8500 barrique.

Il nome che inizialmente viene dato alla cooperativa viticola è Bodegas Ribera del Duero, ma viene poi cambiato quando, nel 1982, si costituisce definitivamente la Denominación de Origen a cui si risolve di lasciar utilizzare il nome. Si decide quindi per una nuova ragione sociale: Bodegas Protos, dal greco “primo”.

È in parte anche grazie al sostegno economico delle Bodegas Protos, diventate nel frattempo una Srl, che nel castello di Peñafiel viene a costituirsi nel 1999 il Museo Provincial del Vino.

Nel 2006 la proprietà inizia ad elaborare alcuni vini nella DO Rueda, a partire dalle uve bianche Verdejo. Nel 2012 è la prima marca di vini spagnola ad ottenere il certificato di “marca d’eccellenza” da parte dell’organismo internazionale Superbrands. Un anno dopo riceve dalla rivista statunitense “Wine & Spirits” il riconoscimento di cantina dell’anno.

Un vigneto perfettamente rappresentativo della Ribera del Duero

Composto da 1.400 ettari ripartiti sulla Ribera del Duero, suddivisi in un gran numero di parcelle della taglia di circa un ettaro l’una, il vigneto delle Bodegas Protos si mostra come un terroir perfetto per l’allevamento dell’uva Tempranillo. Le parcelle si trovano ad un’altezza tra i 750 e gli 800 metri e sono per la maggior parte orientate a Sud, per favorire la maturazione ideale delle vigne. I suoli che si susseguono lungo il fiume Duero sono piuttosto variegati, ma sono in generale poveri di materie organiche e per lo più calcarei.

Attenzioni e cure instancabili vengono prodigate durante i lavori in vigna, che culminano in un controllo sanitario rigidissimo e una selezione parcellare delle uve, rigorosamente raccolte a mano.

La nuova cantina delle Bodegas Protos

Ristrutturata nuovamente a partire dal 2004 e disegnata da Rogers Stirk Harbour & Partners, la cantina delle Bodegas Protos è semplicemente monumentale. Ai piedi della montagna su cui si erge il magnifico castello medievale, la cantina si estende per più di 2 km nelle viscere della terra. Tunnel e gallerie ospitano i vini che svolgono pazientemente la loro crianza.

Il nuovo edificio si è andato ad unire alle strutture preesistenti e ospita i serbatoi di fermentazione, gli impianti di imbottigliamento e tutti i settori che devono essere raggiunti dai veicoli. All’interno del progetto, uno splendido giardino permette di avere una veduta eccezionale sul castello di Peñafiel. La spettacolare struttura architettonica è composta da cinque arcate paraboliche, su una base triangolare. Un edificio non solo esteticamente sbalorditivo, ma anche ingegnoso dal punto di vista del risparmio energetico e della termoregolazione.

Lo stile dei vini delle Bodegas Protos

A seconda dell’età delle vigne e del periodo che i vini attendono prima di essere immessi sul mercato, lo stile Protos può variare sensibilmente. I grandi vini rossi, 100% Tempranillo, maturano da un minimo di sei mesi, passando per i 14 mesi dei Crianza e i 18 mesi dei Reserva, fino ad arrivare ai 24 mesi per i Gran Reserva, in barrique con percentuali diverse di rovere francese e americano a seconda del vino che si vuole ottenere.

Il risultato è sempre equilibrato, espressivo, potente. La crianza in legno si percepisce nelle note di torrefazione, di cioccolato fondente e di frutta caramellata, mentre il finale, corposo e speziato, si protrae in un allungo ampio e setoso.

1.1.3