Immagine per Château La Dominique 2012 da Millesima Italia
+ / - Passare sull'immagine per eseguire zoom
Altre viste
Altre viste

Château La Dominique 2012

Bordeaux - Saint-Emilion - Rosso - 14° Château La Dominique Château La Dominique 2012 1425/12
  • Parker : 93
  • J. Robinson : 16
Situato a ovest della denominazione Saint-Emilion, ai confini di Pomerol, lo Château La Dominique prende il nome dall'isola caraibica dove il suo proprietario fece fortuna. Il suo nome appare sin dalle prime edizioni del libro Bordeaux et ses Vins. Il vigneto di 23 ettari si compone per il 25% di ghiaia e per il 75% di sabbia su un sottostrato di argilla blu poco profonda. L'insieme dei lavori, nel vigneto e nello chai, è effettuato con la costante volontà di esprimere e rispettare la qualità eccezionale del terroir. La vendemmia beneficia di una doppia selezione dei grappoli interi, della raspatura, e l'uva è infine trasportata fino ai tini, in cave adattate. Il serbatoio, in acciaio inox, si compone di 22 cisterne che vanno dai 22 ai 100 ettolitri che permettono un trattamento parcellare. Dopo l'affinamento, dai 15 ai 18 mesi, il vino è assemblato, chiarificato con il bianco d'uovo prima di essere imbottigliato.

Wine Advocate-Parker :
This is a gorgeous, hedonistic, yet complex La Dominique with an inky purple color, oodles of blue, red and black fruits, sweet tannin, a generous, opulent, full-bodied mouthfeel, and a long finish. This 2012 is sensational and further evidence of the rebound of La Dominique after a few years of mediocrity. It is a sleeper of the vintage to be drunk over the next 15 years.
Prezzi scontati
€ 54,19
Declinaison:
Il prezzo del prodotto può essere aggiornato in base alla selezione
  • c_cb_12
  • d_cb_6
  • e_cb_1
EUR 510.0 Millesima In stock

Château La Dominique, come ogni anno, tutti i vini che Millésima vi propone furono comprati direttamente nella proprietà.

Situato a ovest della denominazione Saint-Emilion, ai confini di Pomerol, lo Château La Dominique prende il nome dall'isola caraibica dove il suo proprietario fece fortuna. Il suo nome appare sin dalle prime edizioni del libro Bordeaux et ses Vins. Il vigneto di 23 ettari si compone per il 25% di ghiaia e per il 75% di sabbia su un sottostrato di argilla blu poco profonda. L'insieme dei lavori, nel vigneto e nello chai, è effettuato con la costante volontà di esprimere e rispettare la qualità eccezionale del terroir. La vendemmia beneficia di una doppia selezione dei grappoli interi, della raspatura, e l'uva è infine trasportata fino ai tini, in cave adattate. Il serbatoio, in acciaio inox, si compone di 22 cisterne che vanno dai 22 ai 100 ettolitri che permettono un trattamento parcellare. Dopo l'affinamento, dai 15 ai 18 mesi, il vino è assemblato, chiarificato con il bianco d'uovo prima di essere imbottigliato.

Wine Advocate-Parker :
This is a gorgeous, hedonistic, yet complex La Dominique with an inky purple color, oodles of blue, red and black fruits, sweet tannin, a generous, opulent, full-bodied mouthfeel, and a long finish. This 2012 is sensational and further evidence of the rebound of La Dominique after a few years of mediocrity. It is a sleeper of the vintage to be drunk over the next 15 years.
Aggiungi al carrello