CONSEGNA NEI PRIMI MESI DEL 2018
pichon-baron-longueville.jpg
+ / - Passare sull'immagine per eseguire zoom
Altre viste
Altre viste

Château Pichon Baron 2015

Bordeaux - Pauillac - Rosso - 13.5° Château Pichon Baron Château Pichon Baron 2015 1036/15
  • Parker : 96-98
  • J. Robinson : 17.5++
Il 2015 delle vendemmie magnifiche, grazie a condizioni climatiche splendide e uve ricche di zucchero, ma senza eccessi. Tutto ciò è stato raccolto dallo Château Pichon Baron per realizzare un gran vino. La proprietà ha ritenuto idonei all'assemblaggio di quest'annata il 77% di Cabernet Sauvignon e il 23% di Merlot, vitigni raccolti tra il 18 settembre e il 9 ottobre. Il Pichon Baron 2015 è un Pauillac fruttato e succoso, squisito (con aromi precisi) e con un'assoluta freschezza. Come tutti i vini che provengono da grandi territori e che si esprimono in un'annata significativa, il Pichon Baron 2015 può dare delle riserve all'olfazione perché è denso e concentrato. L'agitazione rivela però una grande purezza aromatica dominata dalla mora, dal liquore di ribes nero e dalla liquirizia fresca. L'attacco in bocca è rinfrescante e sostenuto da una buona acidità. Il centro della bocca è molto elegante, essendo fluido (tannini stretti ma fini), con una cremosità che modera i tannini stessi. Il vino è lungo, preciso e dritto. Aristocratico ma contenuto, un bel successo!

Wine Advocate-Parker :
The 2015 Pichon Baron is a blend of 77% Cabernet Sauvignon and 23% Merlot picked between 18 September until 9 October. Apparently Christian Seely made use of four additional 80-hectolitre wooden vats that augmented his stainless steel vessels. It has a very pure bouquet with lifted blackcurrant, blueberry and graphite aromas, beautifully delineated, the oak seamlessly embroidered with the fruit. The palate is medium-bodied with very fine tannin. This is disarmingly and utterly harmonious with a startling mineral core. Possibly the most sensual Pichon Baron that I have tasted at this nascent juncture, it gently unfolds in the mouth and leaves with an enormously persistent finish that leaves the senses tingling. If you want to know whether this 2015 is up there with the 2009 or 2010, the answer is unquestionably yes.
Prezzi scontati
€ 219,75
Declinaison:
Il prezzo del prodotto può essere aggiornato in base alla selezione
  • b_cb_12
  • c_cb_6
  • d_cb_3
  • e_cb_1
  • g_cb_1
  • o_cb_1
EUR 920.0 Millesima In stock

Château Pichon-Longueville Baron, come ogni anno, tutti i vini che Millésima vi propone furono comprati direttamente nella proprietà.

Il 2015 delle vendemmie magnifiche, grazie a condizioni climatiche splendide e uve ricche di zucchero, ma senza eccessi. Tutto ciò è stato raccolto dallo Château Pichon Baron per realizzare un gran vino. La proprietà ha ritenuto idonei all'assemblaggio di quest'annata il 77% di Cabernet Sauvignon e il 23% di Merlot, vitigni raccolti tra il 18 settembre e il 9 ottobre. Il Pichon Baron 2015 è un Pauillac fruttato e succoso, squisito (con aromi precisi) e con un'assoluta freschezza. Come tutti i vini che provengono da grandi territori e che si esprimono in un'annata significativa, il Pichon Baron 2015 può dare delle riserve all'olfazione perché è denso e concentrato. L'agitazione rivela però una grande purezza aromatica dominata dalla mora, dal liquore di ribes nero e dalla liquirizia fresca. L'attacco in bocca è rinfrescante e sostenuto da una buona acidità. Il centro della bocca è molto elegante, essendo fluido (tannini stretti ma fini), con una cremosità che modera i tannini stessi. Il vino è lungo, preciso e dritto. Aristocratico ma contenuto, un bel successo!

Wine Advocate-Parker :
The 2015 Pichon Baron is a blend of 77% Cabernet Sauvignon and 23% Merlot picked between 18 September until 9 October. Apparently Christian Seely made use of four additional 80-hectolitre wooden vats that augmented his stainless steel vessels. It has a very pure bouquet with lifted blackcurrant, blueberry and graphite aromas, beautifully delineated, the oak seamlessly embroidered with the fruit. The palate is medium-bodied with very fine tannin. This is disarmingly and utterly harmonious with a startling mineral core. Possibly the most sensual Pichon Baron that I have tasted at this nascent juncture, it gently unfolds in the mouth and leaves with an enormously persistent finish that leaves the senses tingling. If you want to know whether this 2015 is up there with the 2009 or 2010, the answer is unquestionably yes.
Aggiungi al carrello