Dom Pérignon : Vintage 2008

video screenshot
 IVA inclusaUn cartone di 6 Bottiglie (75cl)
  • Spedizione gratuita
  • Pagamento sicuro al 100%
  • Provenienza garantita

L’equilibrio perfetto di un Dom Pérignon atletico

Creare, come ogni anno, un’ideale di perfezione è la sfida emblematica di Dom Pérignon Vintage 2008.

È il tempo a forgiare l’identità dello champagne Dom Pérignon e, per questo, lunghi anni devono trascorrere prima che le bottiglie escano dalle fresche e oscure cave della maison Dom Pérignon. La maturazione delle bottiglie sulle fecce permette allo champagne di trasformarsi e perfezionarsi. Diversi apogei di pienezza rivelano lo spirito di questi vini, uno stadio alla volta.

È dunque cosi che, dopo più di otto anni di elaborazione, Dom Pérignon Vintage 2008 viene alla luce. Prima plénitude delle finestre di espressione di Dom Pérignon, il Vintage 2008 si compie con equilibrio e armonia.

In un decennio solare, con condizioni climatiche alternanti, il 2008 è piuttosto particolare. Il miracolo si produce durante il mese di settembre. Lo stato sanitario è perfetto, le maturità delle bacche ideale, la vendemmia inizia il 15 settembre e si estende per permettere la raccolta dei migliori frutti e al momento opportuno.

Per Richard Geoffrey, il grande Chef de cave entrato al servizio della maison nel 1990, “Dom Pérignon libera l’annata 2008, affrancandola da una lettura troppo letterale dei canoni della Champagne”.

Brillante e complesso, il bouquet aromatico si apre su una delicatezza di note floreali, acidulate di agrumi e di frutti a nocciolo, mentre le note di anice e di menta vengono ad apportare una bella freschezza. Il secondo naso sottolinea la finezza delle note speziate e boisé, di torrefazione. Al palato, Dom Pérignong Vintage 2008 rivela una coerenza perfetta tra la sua espressione aromatica e la personalità in bocca. Preciso, epurato e tonico, dispiega la sua calorosa generosità, dove il frutto domina, esaltato da una viva acidità. Sapido, il finale si estende all’infinito su note affumicate.

Uno champagne d’eccezione che si rivelerà negli abbinamenti cibo-vino più audaci, valorizzando la sua personalità ricca di contrasti. Un’annata singolare che ricorda la mitica annata 1996, in equilibrio perfetto tra la forza, l’eleganza e la freschezza che sono la firma dei grandi Dom Pérignon.

Parker : 96+ / 100
J. Suckling : 98 / 100
Wine Advocate-Parker :
The finest release of this iconic cuvée since the 1996 vintage, the 2008 Dom Pérignon wafts from the glass with an incipiently complex bouquet of Meyer lemon, green apple, dried white flowers and oyster shell, with only subtle hints of the smoky, autolytic aromas that have been such a prominent signature of recent releases. On the palate, the wine is medium to full-bodied, deep and complete, its notable flesh and amplitude controlled by incisive acids, with a youthfully exuberant but elegant mousse and a long, beautifully delineated finish. Considering the sheer size of this cuvée, it's a remarkable achievement and a fitting release with which to conclude Richard Geoffroy's tenure as chef de cave. Given the 2008's intensity and balance, I suspect purists will be anticipating later disgorgements with lower dosage and more time on the lees with particular enthusiasm. Tasted three times, with consistent results.
Champagne
Alcol
12.5

J. Robinson
18.5++

J. Suckling
98

Vinous - A. Galloni
98

Paese
Francia

Certificazione
AOC

Vino Dolce
No

Varietà di uva
Pinot Noir/Chardonnay

Regione
Champagne

Denominazione
Champagne

Colore
Bianco

Produttore
Dom Pérignon

Dolcezza
Brut

Parker
96+

Allergeni
Contiene solfiti