Champagne Dom Pérignon Vintage 2012 Champagne Dom Pérignon Vintage 2012
Champagne Dom Pérignon Vintage 2012

L'arte dell'assemblaggio

Dom Pérignon esiste solo millesimato.
Vengono scelte solo le uve migliori di una singola annata. Ogni annata è particolare e reinterpreta il carattere unico delle stagioni. Dopo quasi nove anni di elaborazione in cantina, il vino riflette il perfetto equilibrio di Dom Pérignon, la sua più bella promessa. È questo che definisce Dom Pérignon Vintage 2012,la pienezza dell'armonia.

Champagne Dom Pérignon Vintage 2012

Duemiladodici

Il paesaggio inifinito

Anno ricco di paradossi per la viticoltura, il 2012 ha dato vita ad un grande millesimato, e questo malgrado le tante avversità. La natura si è dimostrata imprevedibile e autoritaria attraverso una successione di eventi climatici che hanno colpito i vigneti: gelate invernali e primaverili, piogge torrenziali, grandinate, ondate di freddo durante il periodo della fioritura e temperature elevate nel periodo estivo. La salvezza è arrivata in agosto. Un clima caldo e secco, combinato con una bassa resa, ha stemperato le preoccupazioni sulla salute delle uve e ne ha favorito la loro maturazione. La vendemmia ha avuto inizio tra il 10 e il 26 settembre, a seconda dei terroir, e la degustazione delle uve si è rivelata piena di promesse, con un equilibrio tra freschezza e ricchezza.


Un millesimatounico

Naso

Naso è pieno e mutevole, mescola fiori e frutta, vegetale e minerale. Il bouquet è tattile. Fiori bianchi talcati con la dolcezza dell'albicocca e della prugna mirabeille. Dalla freschezza del rabarbaro e della menta alla mineralità della cenere. Il pepe bianco.

Bocca

Bocca domina l'energia. All'apertura, il vino si rivela rapidamente. La sensazione è tonica. Incanalato dall'acidità e dall'amaro, il finale si struttura meglio e lascia il segno: zenzero, tabacco e accenti tostati.


Champagne Dom Pérignon Vintage 2012