Vi offriamo le spese di trasporto per il vostro primo ordine con il codice* BENVENUTO *non riguarda i vini in primeurs, offerta riservata ai nuovi clienti

Ruinart : Dom Ruinart 2002

199 € IVA inclusa179 € IVA inclusa1 Bottiglia in cofanetto (75cl) |
    • Consegna gratuita a partire da 240€
    • Pagamento sicuro al 100%
    • Provenienza garantita
    Altri annate

    Un illustre Blanc de Blancs in un'annata eccezionale.

    Annata prodigiosa, il 2002 si aggiunge alla lista delle annate migliori sottolineando la straordinaria purezza dello Chardonnay di quell'anno. Un'annata eccezionale, uno Champagne leggendario: Dom Ruinart 2002 è il segno di un riuscitissimo cru eseguito nello stile che testimonia tutta la nobiltà e il prestigio della Maison.

    Cuvée prestigiosa, lo Champagne Dom Ruinart 2002 rende omaggio alla nobiltà dello Chardonnay, vitigno emblematico del DNA della Maison. L'assemblaggio è composto dai migliori Grands Crus e illustra la tipicità dei terroir della Côte des Blancs, tra cui i grandissimi Chouilly e Avize (72%), integrati dai crus provenienti dalla Montagne de Reims (28%).

    Scintillante, Dom Ruinart 2002 si mette in luce adornato dal suo colore giallo chiaro luccicante di riflessi verdi, mettendo in risalto la finezza del filo di bollicine costantemente effervescente. Sprizzante di freschezza, il bouquet aromatico prende forma nella delicatezza dei profumi floreali e delle note di agrumi, pera e bergamotto. L'areazione permette di scoprire le molteplici sfaccettature della sua personalità, rivelando una trama dolcemente golosa con fragranze di brioche e note di cocco che sottolineano la mineralità di questo complesso bouquet.

    Al palato, Dom Ruinart 2002 spicca per classe e distinzione. Sapori aciduli di agrumi e note golose di frutta esotica si fondono in perfetta armonia, mettendo in risalto la mineralità tipica dei più grandi terroir calcarei lasciando aromi di pietra focaia. La materia raffinata danza nel palato con vivacità ed energia senza nulla togliere alla sua carezzevole consistenza per poi estendersi nella lunghezza di un finale scintillante di purezza.

    Un illustre e prodigioso Dom Ruinart di purezza e finezza.

    Parker : 96 / 100
    Wine Advocate-Parker :
    Close to 30% of the Chardonnay that as always (despite the absence of blanc de blancs from its label) dominates Ruinart's prestige cuvee comes - specifically in the case of their 2002 Brut Dom Ruinart - from the northern Montagne de Reims, though the rest is from the Cote des Blancs (predominantly Avize and Chouilly). Hints of lees autolysis and heliotrope perfume cap a nose in which very ripe sickle pear predominates. Happily, an efficacious squirt of fresh lime lends refreshing and vivacious acidity to the pear on a lush and gently effervescent palate. Pungently struck-flint and iodine-like notes as well as hints of lightly toasted almond and hazelnut add allure to a generously fruity finish. This might well reward a couple of years' bottle age, though its highly appealing present personality is very much tied up with freshness.
    Champagne
    Alcol
    12.5

    Varietà di uva
    Chardonnay (Blanc de blancs)

    Vino Dolce
    No

    Approccio ambientale
    Agricoltura Ragionata

    J. Robinson
    17,5

    Vinous - A. Galloni
    97

    Wine Spectator
    93

    Paese
    Francia

    Certificazione
    AOC

    Regione
    Champagne

    Denominazione
    Champagne

    Colore
    Bianco

    Produttore
    Ruinart

    Dolcezza
    Brut

    Classificazione
    Grand cru

    Parker
    96

    Allergeni
    Contiene solfiti

    1.1.3