TrustMark
4.67/5
WS
94
JR
16
Albert Bichot : Aloxe Corton 1er cru "Clos des Maréchaudes" Dom. du Pavillon 2018
Prezzi scontati

Albert Bichot : Aloxe Corton 1er cru "Clos des Maréchaudes" Dom. du Pavillon 2018

1er cru -  - - Rosso
Dettagli prodotto
360,00 €
306,00 € IVA inclusa
51,00 € / Unità
Vini Biologici
Scegliere la quantità e/o il formato
  • delivery truckConsegna gratuita a partire da 240€
  • lockPagamento sicuro al 100%
  • checkbox confirmProvenienza garantita
Altri annate
Carta d'identità di
Albert Bichot : Aloxe Corton 1er cru "Clos des Maréchaudes" Dom. du Pavillon 2018

La ricchezza aromatica unita all'eleganza di un grande pinot nero firmato Albert Bichot

La proprietà

Anche se la storia della famiglia Bichot risale al 1214, è nel 1350 che si stabilisce in Borgogna.

La casa commerciale fu creata a Monthélie nel 1831, sotto l'impulso di Bernard Bichot, e crebbe rapidamente durante il XIX secolo, diventando il fornitore ufficiale della corte svedese. 

Indipendente, a conduzione familiare, Albert Bichot è uno di quei grandi nomi che hanno lasciato il segno nell'industria del vino e nell'influenza dei vini di Borgogna. Oggi, la sesta generazione dirige l'azienda dal 1996, fondendo armoniosamente la modernità con la tradizione familiare. 

Oggi, Albert Bichot possiede più di 100 ettari di vigneti, sparsi dal nord al sud della Borgogna, e raggruppati in 6 prestigiose tenute: Domaine Long-Depaquit, situato a Chablis, nella Yonne, Domaine du Clos-Frantin e Château Gris, entrambi situati a Nuits-Saint-Georges, Domaine du Pavillon, a Pommard. Dedicato ai vini di Mercurey, è nel 2013 che il Domaine Adélie è stato acquistato da Albert Bichot. La tenuta prende il nome dal nome della figlia di Albert Bichot, nata nel 2003, perpetuando così l'eredità familiare di generazione in generazione. Il bel vigneto del Domaine de Rochegrès nella denominazione Moulin À Vent è entrato a far parte dell'azienda di famiglia nel 2014. 

Il vigneto

Il nome "En Mareschaut" deriva dal francese antico "Maresche" (palude). A causa della sua vicinanza alla sorgente del Lauve, la parte inferiore di Aloxe-Corton e Ladoix-Serrigny era paludosa. La graduale bonifica del terreno attraverso importanti lavori di drenaggio ha permesso di piantare le prime viti.

Il 2018 Aloxe Corton 1er cru "Clos des Maréchaudes" Domaine du Pavillon di Albert Bichot è un monopolio di Domaine du Pavillon. Con una superficie di 1,4 ettari, questa parcella, le cui viti hanno dai 30 ai 40 anni, è piantata su terreni calcarei bruni su ghiaione, meno argillosi e un po' più profondi che nella parte Grand Cru.

Vinificazione e invecchiamento

Le uve vengono raccolte a mano e vinificate in tini di rovere conici a temperatura controllata.

Il vino è invecchiato in botti di rovere (dal 25% al 40% delle quali sono nuove) per 14 a 18 mesi.

Assemblaggio

Il 2018 Aloxe Corton 1er cru "Clos des Maréchaudes" Domaine du Pavillon di Albert Bichot è un pinot nero al 100%.

Degustazione

Olfatto
Il naso mescola aromi fruttati di mora e fragola con note di spezie, tè e cacao.

Gusto
Equilibrato, la bocca seduce con i suoi tannini morbidi e vellutati. Il finale è persistente con un'intensità aromatica che riprende le fragranze fruttate del primo naso.

Abbinamento cibo e vino

L'Aloxe Corton 1er cru "Clos des Maréchaudes" Domaine du Pavillon 2018 di Albert Bichot è l'accompagnamento perfetto per carni rosse, selvaggina e formaggi.

Servizio

Per una degustazione ottimale, servire a 15-17°C.

Conservazione

L'Aloxe Corton 1er cru "Clos des Maréchaudes" Domaine du Pavillon 2018 di Albert Bichot può essere tenuto in cantina fino al 2025 per esprimere tutta la sua gamma di aromi.

1.9.0